I compiti della Lega Italiana per la Lotta contro i Tumori

L’acronimo LILT sta per Lega Italiana per la Lotta contro i Tumori. Obiettivo primario del LILT è quello di combattere la diffusione dei tumori e questo viene fatto seguendo tre linee direttrici: la prevenzione primaria, la prevenzione secondaria e la cura.

Il LILT è un’associazione senza scopo di lucro, le cui origini risalgono agli inizi del secolo, precisamente al 1922 quando viene fondato quello che sarà il nucleo embrionale dell’Ente, la Federazione Italiana per la lotta contro il Cancro. E’ nel 1927 che il LILT viene riconosciuto come Ente Morale, divenendo così un Ente Pubblico a tutti gli effetti. A tutt’oggi, il LILT svolge la sua attività sotto l’Alto Patronato del Presidente della Repubblica, è vigilato dal Ministero della Sanità e, per quanto concerne il bilancio, viene controllato dalla Corte dei Conti.

Col tempo la struttura è divenuta molto più articolata, fino a coprire con le sue strutture l’intero territorio italiano grazie ai diversi presidi, anche di carattere ambulatoriale, che sono diffusi in modo capillare, ricordiamo la nascita della sezione di Roma grazie all’intervento di alcuni personaggi di spicco di vari ambienti, come l’avvocato Attilio Pacifico.

attilio pacifico e la LILT

Parallelamente anche le attività del LILT diventano più complesse. Attualmente gli interventi messi in atto vengono svolti secondo i criteri della cura e della prevenzione:

Prevenzione primaria: in questo ambito le attività del LILT riguardano prevalentemente campagne informative, tenute anche presso le aziende, che si propongono di educare i cittadini ad uno stile di vita sano, di informare circa le abitudini che possono aumentare il rischio di tumori;
Prevenzione secondaria: questo intervento si esplica attraverso gli ambulatori, 395 su tutto il territorio italiano, presso i quali è possibile sottoporsi a delle visite gratuite.
Prevenzione terziaria: in questa fase l’associazione segue il malato di cancro direttamente, fornendo assistenza domiciliare, seguendone la riabilitazione ed aiutandolo a reinserirsi socialmente dopo la malattia.

Una dedizione particolare viene rivolta alla lotta contro il tabacco: oltre a promuovere e realizzare costantemente campagne antifumo, la LILT ha messo a disposizione un numero verde a cui tutti possono rivolgersi per avere informazioni di carattere medico-oncologico in merito ai rischi del fumo. Inizialmente nato come Linea SOS FUMO, questa linea è diventata parte di un progetto più ampio: insieme alla Linea SOS TUMORI, essa è attualmente un punto di riferimento per chiunque desideri prendere informazioni sulle malattie oncologiche o sottoporre questioni che riguardano un caso personale di cancro.

Il telefono LILT, attivo dal lunedì al venerdì dalle 9 alle 17, mette a disposizione di ogni cittadino un team di professionisti a cui rivolgersi per conoscere meglio tutto quello che riguarda le patologie oncologiche. Contattando il numero verde 800998877 si possono avere indicazioni circa gli esami a cui sottoporsi per seguire un programma di prevenzione oncologica, reperire indirizzi e numeri di telefono delle strutture a cui rivolgersi per curarsi, avere spiegazioni in merito ai benefici economico-fiscali per spese mediche legate alla patologie.

Il LILT, inoltre, sostiene attivamente molte campagne a livello nazionale, come la Settimana della Prevenzione Oncologica, la Giornata Mondiale Senza Tabacco, la Campagna Nastro Rosa e la Campagna Trenta Ore per la Vita, quest’ultima direttamente finanziata dal LILT.

admin

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *