Il campionato inglese, uno spettacolo che appassiona

Tra le massime competizioni nazionali europee, bisogna ovviamente annoverare il campionato inglese. Si tratta di un torneo nel quale numerose storie si intrecciano, dando vita ad uno spettacolo davvero elettrizzante. Il fascino della Premier non conosce alcuna flessione e continua ad entusiasmare il pubblico di tutto il mondo, sempre desideroso di seguire sfide di altissimo livello.

Breve storia del campionato inglese

Il campionato inglese è sempre stato gestito dalla Football Association e fu disputato per la prima volta nella stagione 1888-89. Si tratta del campionato di calcio più antico in assoluto, anche se la sua creazione fu preceduta da quella della FA Cup.

La prima edizione del torneo fu vinta dal Preston North End, che precedette Aston Villa e Wolverhampton. L’attuale Premier League appassiona i tifosi dal 1992, in seguito ad una divisione delle realtà associative del calcio inglese. Nella massima serie inglese, vi sono anche alcune squadre provenienti dal Galles.

Il club più titolato in assoluto è il Manchester United, che ha vinto un totale di 20 campionati. Al secondo posto il Liverpool con 18, anche se non è mai riuscito a vincere dall’avvento della Premier League. Seguono l’Arsenal a quota 13, l’Everton a 9 e l’Aston Villa a 7.

storia del campionato inglese
L’ultima stagione della Premier League

L’edizione del campionato inglese che si è conclusa nello scorso mese di maggio ha visto come squadra vincitrice il Chelsea, guidato dal tecnico portoghese José Mourinho. Per la società di Londra, si tratta del quinto titolo nazionale.

Seconda piazza occupata dal Manchester City di Manuel Pellegrini, seguito dall’Arsenal di Wenger e dal Manchester United di Louis Van Gaal. Le prime tre si sono qualificate direttamente in Champions League, mentre la quarta deve superare un turno preliminare.

La Premier è riuscita a portare ben quattro squadre alla prossima Europa League. Infatti, oltre alla quinta, la sesta e la settima (Tottenham, Liverpool e Southampton), si è qualificato anche il West Ham grazie al piazzamento conquistato dall’Inghilterra nell’UEFA Fair Play Ranking.

Di contro, Hull City, Burnley e Queen’s Park Rangers hanno dovuto subire l’onta della retrocessione in Championship, sostituite da Bournemouth, Watford e Norwich City. Capocannoniere del massimo campionato inglese è stato l’argentino Sergio Aguero (Manchester City) con 26 realizzature, seguito dall’inglese Harry Kane (Tottenham) con 21 e il brasiliano naturalizzato spagnolo Diego Costa (Chelsea) con 20.

Le prospettive della stagione che sta iniziando

Tutti contro il Chelsea di Mourinho? Questo è il tema più importante del campionato inglese 2015-16. Il club di Abramovich si è rafforzato con l’acquisto di Falcao dal Manchester United e del secondo portiere Begovic.

Il Manchester City risponde con l’acquisto faraonico di Raheem Sterling dal Liverpool, costato ben 62,5 milioni. Il Manchester United ha tutte le intenzioni di recuperare il tempo perduto con ben quattro colpi di mercato: l’azzurro Darmian dal Torino, il tedesco Schweinsteiger dal Bayern, l’olandese Depay dal PSV Eindhoven e il francese Schneiderlin dal Southampton.

Al tempo stesso, bisogna fare i conti con le cessioni di Di Maria al PSG e di Van Persie al Fenerbahce. Al tempo stesso, Arsenal, Liverpool e Tottenham non hanno alcuna intenzione di arrendersi con rose solide e pronte a dare battaglia.

Fonte: www.sky.it/abbonarsi/offerta/premier-league.html

PG

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *