Panoramica sulla Premier League e stagione 2014-15

Presentazione della Premier League

La Premier League è la massima serie del campionato inglese, pari alla nostra serie A. Detta anche Barclays Premier League in virtù della sponsorizzazione, si tratta di un campionato cui partecipano 20 squadre con la formula del girone all’italiana con partite di andata e ritorno, per un totale di 38 partite.

Il primo classificato è campione di Inghilterra mentre le ultime tre retrocedono nella Football League Championship; le prime quattro classificate possono partecipare alla Champions League(la quarta non direttamente ma parte dai preliminari); la quinta e le vincenti delle coppe inglesi (FA Cup e Football League Cup) accedono all’Europa League e nel caso le vincenti delle coppe siano in una posizione migliore della quinta allora accedono la sesta e la settima squadra.

La storia della Premier League parte agli inizi degli anni ‘90, giacché si tratta di un campionato molto recente costituito nel 1992 in seguito ad uno scisma del calcio inglese e della Football League che in questo momento gestisce la seconda, la terza e la quarta serie inglese (Football League Championship, Football League One, Football League Two).

Grazie a questa divisione la premier può negoziare in autonomia sponsorizzazioni e contratti televisivi, e questa facoltà le ha premesso nel tempo di aumentare progressivamente il proprio fatturato; inoltre c’è da aggiungere che grazie a misure drastiche adottate dopo la metà degli anni ’80 dall’allora primo ministro Margaret Thatcher fu eliminato qualsiasi episodio di violenza negli stadi da parte delle frange più violente delle tifoserie.

Tutto ciò ha fatto sì che la Premier è uno campionati più seguiti al mondo, uno dei più ricchi e organizzati, con top team competitive a livello europeo, stadi sempre stracolmi di tifosi e nessun episodio di violenza. Secondo il ranking UEFA, la premier è il secondo campionato europeo, alle spalle di quello spagnolo.

La premier è gestita dalla Football Association (FA) che controlla e regola tutto il calcio in Inghilterra (pari alla nostra FIGC).

La storia della Premier League parte agli inizi degli anni ‘90

Le squadre maggiormente competitive della Premier

Tra le squadre più forti del campionato inglese al primo posto troviamo il Manchester United, che è il club più titolato di Inghilterra con ben 20 titoli di Inghilterra e 35 coppe inglesi divise tra le varie coppe d’Inghilterra, coppe di lega e community shield. E’ un club che ha vito abbastanza anche a livello europeo con 3 Champions League, 1 coppa delle coppe, 1 supercoppa UEFA, 2 coppe del mondo per del club (ex intercontinentale).

Inoltre è l’unica squadra inglese ad aver centrato il triplete, cioè la vittoria nello stesso anno di campionato, coppa nazionale e Champions.
A fare concorrenza allo United troviamo le due squadre di Londra, Chelsea e Arsenal.

Il Chelsea, dopo un periodo abbastanza scarsi a livello di risultati sportivi, dal 2003 è una squadra tornata alla ribalta grazie all’acquisto totale del club da parte di Roman Abramovic, magnate russo che ogni anno mette a disposizione risorse per allestire sempre una squadra competitiva e di fatti da allora è tornata a vincere campionati e coppe nazionali e nel 2012 riesce a vincere la Champions League.

Un’altra squadra da sempre molto competitiva e che si classifica sempre nelle prime posizioni è l’Arsenal, dal 1996 allenata da Wenger, tuttavia è una squadra che nonostante gli ottimi piazzamenti ogni anno ha vinto poco, vincendo solo 3 volte i titolo nazionale (dall’avvento della Premier League) e qualche coppa nazionale.

Altra squadra che da tempi recenti è tornata alla ribalta è l’altra squadra i Manchester, cioè il City. Grazie alla cessione del club all’Abu Dhabi United Group nel 2008, la squadra è stata progressivamente rafforzata anno dopo anno da calciatori di primo livello e da allora è riuscita a vincere 2 volte il campionato e 3 coppe nazionali.

Il campionato 2014-15

Il campionato appena concluso ha visto la vittoria del Chelsea allenato dall’allenatore Josè Mourinho che ha staccato di ben otto lunghezze la seconda classificata Manchester City.

Al terzo posto l’Arsenal e al quarto lo United si sono qualificate alla Champions League 2015-16, mentre Tottenham, Liverpool e Shoutampton si sono qualificate per l’Europa League, la cui partecipazione eccezionale è stata riservata anche al West Ham (classificato dodicesimo) grazie al raggiungimento della prima posizione nel UEFA Fair Play Ranking. Sono invece retrocesse l’Hull City, il Burnley e il QPR.

PG

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *