Il calciomercato Sassuolo: cedere prima di comprare

Il Sassuolo si presenta alla sua terza stagione di Serie A con rinnovate speranze, dopo un ottimo torneo che ha visto la squadra emiliana salvarsi con largo anticipo.
A guidare la squadra sarà ancora una volta Eusebio Di Francesco, confermatissimo e ormai sulla rampa di lancio, dopo aver fatto una ottima gavetta che ne ha messo in luce le doti. L’organico a lui affidato vedrà però alcune modifiche di rilievo, sia in entrata che in uscita.

Il mercato in uscita

Il calciomercato del Sassuolo non può che partire dal capitolo cessioni, considerata l’importanza di questa voce nella gestione societaria. Tanti i gioielli messi in mostra anche in questa stagione, con Zaza, Berardi, Vrsaljko e Sansone in particolare evidenza.

Il centravanti è stato riscattato dalla Juventus e ora la società emiliana dovrà muoversi per trovare un degno sostituto in grado di non farlo rimpiangere. E’ invece rimasto ancora per un anno Berardi, il quale raggiungerà Torino il prossimo anno, dopo un ulteriore anno in Emilia a maturare.

Più complessa la situazione di Vrsaljko, per il quale sembrava ormai fatta con il Napoli. Alcuni intoppi nella trattativa sembrano però aver consentito alla Juventus di rientrare in gioco, mentre rimane sullo sfondo la Roma, che pure sembrava interessata all’esterno difensivo croato.
Infine Sansone, il quale potrebbe restare proprio alla luce delle cessioni già operate, oppure essere ceduto ma solo in cambio di una offerta irrinunciabile.

calciomercato-sassuolo-neroverdi
Il capitolo acquisti

Il Sassuolo calciomercato non ha però fatto registrare soltanto cessioni sino a questo momento. Dalla Roma sono infatti arrivati due giovanissimi di cui si potrebbe parlare molto nei prossimi anni, ovvero Politano e Pellegrini.

Il primo ha disputato due ottime annate di Serie B con il Pescara e ora si appresta ad esordire sulla massima ribalta nazionale. Sono in molti a giurare sulle sue doti e anche la Roma ha voluto riservarsi il diritto di riacquisto, segno evidente di grande fiducia.
Per Pellegrini il discorso è diverso, trattandosi di un giovanissimo appena uscito dalle minori giallorosse. Erano però in molti, anche dall’estero, ad essersi messi sulle sue tracce e il Sassuolo è convinto di poterne fare un giocatore di interesse nazionale.

Cosa c’è da attendersi

Il mercato del Sassuolo dei prossimi giorni non può che partire dall’acquisto del giocatore in grado di far dimenticare Simone Zaza. Nelle ultime ore sembra avanzare con forza l’ipotesi Paloschi, anche se non va sottovalutata la pista legata ad Alberto Gilardino, appena tornato al Guangzhou, dopo il prestito alla Fiorentina.

Altro nome di cui si era parlato nei giorni precedenti era quello del greco Mitroglou, una suggestione che sembra però ormai tramontata, anche in considerazione della preferenza accordata dal team emiliano ai giocatori indigeni.
Una volta individuato il sostituto di Zaza, la società potrà dedicarsi alle operazioni di contorno e ad alcune possibili sorprese. A partire magari da quel Puscas che potrebbe essere prelevato dall’Inter, vincendo la concorrenza di Bologna e altri club che sembrano aver messo gli occhi con decisione sul talento dell’Inter.

 

PG

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *