Le caratteristiche di un buon imprenditore

Il paese attraversa un periodo di crisi e tutti sono alla ricerca del lavoro. Albert Einstein diceva che la crisi è una benedizione per le persone, perché incoraggia loro a cercare soluzioni e fare dei progressi. Le parole del grande scienziato non sono mai state così attuali.

Molti hanno trovato nell’attuale situazione di crisi il coraggio di rischiare e di diventare imprenditori, di investire nel loro futuro e di realizzare un sogno. Ma prima di decidere di fare un passo del genere bisogna fermarsi e domandarsi se si possiedono le caratteristiche di un buon imprenditore.

Avete mai pensato, facendo il vostro lavoro dipendente subordinato, che siete impiegati al di sotto delle vostre capacità? Che la vostra creatività rimane rinchiusa dentro di voi? O che avete mille soluzioni e nessuna di loro coincide con le decisioni del vostro capo? Allora, probabilmente, avete la stoffa dell’imprenditore.

Questa caratteristica, insieme a una buona competenza e professionalità, nel campo in cui intendete investire le vostre finanze, fanno di voi un potenziale imprenditore di successo.

Sicuramente, avere un idea brillante non vi darà la garanzia di un guadagno certo. Sono innumerevoli i casi nella storia di persone che hanno inventato qualcosa di geniale, ma non hanno saputo andare oltre l’invenzione. E così, nel grande libro della storia, non c’è il loro nome, ma di chi, la stessa idea l’ha saputa sviluppare e presentare meglio. È il caso del valdostano Innocenzo Manzetti (che pochi conoscono), che pare sia stato il primo a creare un apparecchio che trasmetteva i suoni a distanza. Ma quello più conosciuto per l’invenzione del telefono è Meucci.

L’organizzazione è un’altra caratteristica importante. Se sulla vostra scrivania regna il caos e a casa non trovate mai quello che cercate, dovete seriamente riconsiderare la possibilità di diventare imprenditori. Perché questo richiede la capacità di programmare le giornate e gli eventi e tantissima organizzazione. Dovrete mettere in scaletta tutto quello che fate voi ma anche le azioni degli altri, e programmare ogni singolo passo, per avere la garanzia del successo.
La forza interiore è la motivazione per andare avanti.

Vi fissate dei target da raggiungere e fate di tutto per arrivarci? Allora potete pensare di diventare imprenditori. Una persona che sa cosa vuole e fa di tutto, nei limiti del buon senso e della legalità, per raggiungere l’obiettivo, e sicuramente un ottimo futuro imprenditore.

Non vi dovete fermare davanti agli ostacoli e dovete sempre guardare avanti. La testardaggine aiuta molto, ma non dovete insistere su una cosa che non si può fare. Cercate le vie alternative e trovate soluzioni.

Il livello di autostima e la fiducia nelle proprie capacità sono un’altra caratteristica importante per chi desidera diventare imprenditore.

Non vi abbattete e non vi lasciate influenzare da pareri negativi. Il classico “volere è potere” deve essere applicato sulla propria persona. E dovete cercare di fidarvi anche dei vostri dipendenti, dando loro la possibilità di dimostrare tutto quello che sanno fare e mettere in pratica le loro idee. Non dovete fare lo stesso errore che gli altri hanno fatto con voi. Non trattateli da amici, ma da collaboratori.

Anche possedere lo spirito di gruppo, farà di voi un potenziale buon leader.

In conclusione, imprenditore si nasce, non si diventa. Tutte le qualità descritte fino adesso, insieme a molte altre qualità non meno importanti, sono necessarie per raggiungere i successi che desiderate e gestire bene la vostra azienda.

admin

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *